ASD

L’8 settembre, ventuno colpi di cannone, annunciano l’inizio della festività della Madonna dei Miracoli a Mussomeli.  La chiesa più bella e più importante della città, San Domenico, custodisce la Madonna dei Miracoli, la patrona di Mussomeli. Questa chiesa, nata da una leggenda, così come racconta un antico manoscritto del convento di San Domenico, dice che giorno 8 di settembre del 1530 un povero paralitico, che procedeva a dorso di mulo, stanco, si fermò all’ombra di un albero e si addormentò con le stampelle a fianco; quando si svegliò si accorse che poteva muoversi liberamente e di poter camminare come aveva sempre sognato. Stupito e invaso da grande gioia si mise a correre gridando al miracolo. Molta gente accorse e, cercando di capire quale fosse la causa del miracolo, trovarono tra i rovi l’immagine della Madonna col Bambino. La chiamarono Madonna dei Miracoli.
Nel posto, fu costruito il santuario che custodisce la pietra e la statua della Vergine.

ENG: “La Madonna dei Miracoli” is the main Catholic tradition of Mussomeli. The most important church, San Domenico, guards the The statue of “Madonna dei Miracoli” – patron saint of Mussomeli – is guarded in San Domenico, the most important church of town. It tells a legend around the church, found in an ancient manuscript in the convent of San Domenico. The legend tells that in September 8th of 1530, a poor and tired paralytic, riding on a donkey, stopped in the shade of a tree and he slept with crutches alongside; when he was awake he realized he could move freely and he could walk as he had always dreamed of. Full of joy, he began to run and invoke the miracle. Lot of people came, and trying to understand the causes, they found the picture of Madonna and Child among thorns. They named it “Madonna dei Miracoli”.On site is the sanctuary with stone and the statue of the Mother.