L’itinerario si snoda attraverso musei e siti legati allo sfruttamento delle risorse minerarie, attestato già dal II-III sec. d. C., di questo territorio ricco di zolfo. Il lavoro in miniera fu fonte di reddito per le famiglie locali fino alla fine del Novecento, influenzò l’innovazione tecnologica e lo sviluppo dei trasporti. ma scrisse anche pagine drammatiche della storia locale.

 Per scoprire il patrimonio naturalistico e speleologico di quest’area è possibile contattare il CAI. Imperdibile un’ escursione nella riserva del Monte Conca.

Info e prenotazioni:
Cell. +39 335.8089759; Sito web del CAI

 Le caratteristiche minerali uniche di questo territorio lo rendono patria di vini unici: presso la Tenuta dell’Abate è possibile degustare ottimi vini rossi e bianchi ed un eccezionale spumante grecanico.

Per informazioni consultare il sito web della Cantina Telefono: +39
0934.594928; cellulare: +39 393.3314156; mail: tenutadellabate@hotmail.com.


Grazie a una convenzione fra la cantina sociale e il Comune di Aragona, la miniera di Taccia Caci, citata in una novella di Luigi Pirandello, torna a rivivere, seppur parzialmente, attraverso un innovativo progetto enologico. Per informazioni: +39 0922.829371; info@cvcanicatti.it;
www.cvacanicatti.it

 Lungo il percorso alla scoperta delle miniere, è possibile gustare piatti tipici a base di prodotti biologici presso l’agriturismo “Terre di antiche solfare” sito in contrada Apaforte (Caltanissetta) che mette a  disposizione degli ospiti visite didattiche, percorsi Trekking e Mountain Bike ed un Parco Avventura. info e prenotazioni: Telefono: +39 338.3585428 – 389.9824117;

 La società StarGeo che gestisce il museo della Zolfara di Montedoro, organizza anche visite all’Osservatorio astronomico, al planetario ed alle case museo del paese. Per informazioni sulle visite guidate ed i percorsi didattici: cellulare +39 345.4243223; 339.8998391; sito web
e-mail: stargeo2013@gmail.com

Per la scoperta del sottosuolo si segnalano esperienze immerse in un sito naturalistico straordinario: le miniere di Sutera 

Info al numero: 339 4254609