Agrigento Sotterranea

Agrigento Sotterranea

Accompagnati da speleologi esperti, animati dal solo desiderio di fare riscoprire le bellezze ancora nascoste del territorio, l’associazione “Agrigento Sotterranea” propone visite guidate, esplorazione, salvaguardia, promozione e valorizzazione turistica degli ipogei e delle grotte naturali della provincia di Agrigento. Giovani professionisti forti dell’esperienza acquisita e del peculiare bagaglio di conoscenze tecnico-scientifiche, intendono sviluppare percorsi che disvelino a tutti la meravigliosa avventura di Agrigento Sotterranea.

L’Associazione che ha come principale obiettivo la diffusione ed il progresso della speleologia, non persegue scopi di lucro e si propone tra le principali attività le seguenti:
• promuovere ed organizzare visite guidate, mostre e di ulteriori iniziative culturali e turistiche;
• proporre linee guida, normative o regole amministrative su tematiche di tutela dell’ambiente carsico, minerario ed ipogeo;
• editare e diffondere libri, riviste e pubblicazioni in genere; produrre e diffondere audiovisivi o altri strumenti di comunicazione, finalizzati alla tutela ed alla conoscenza dell’ambiente sotterraneo;
• svolgere ed organizzare, in proprio o con la collaborazione di altri organismi, corsi, incontri, borse di studio, gite, campi di lavoro, convegni, congressi e seminari, esplorazioni, escursioni e visite guidate per privati, scuole e per enti in genere;
• partecipare direttamente o insieme a soggetti terzi pubblici o privati, alla gestione e fruizione di aree e beni di interesse speleologico, quali cavità sotterranee ed aree con presenza di ambienti ipogei sia naturali che artificiali (grotte, miniere, ipogei in genere);
• recuperare, direttamente od indirettamente, il territorio alle realtà archeologiche ed ecologico-ambientali.

 

Contatti:

https://www.agrigentosotterranea.it/

Via Matteo Cimarra 38
92100 Agrigento
Cell: +39 347 384 1899
tel: 0922 605599
info@agrigentosotterranea.it

 

In treno nella Valle dei Templi

In treno nella Valle dei Templi

In treno nella Valle dei Templi

 

 

Il treno che Ferrovie Kaos organizza, solo su richiesta per studenti e turisti, è stato battezzato “Akragas Express”. Per rendere il viaggio ancora più affascinante si è deciso di utilizzare, a partire dal 2012, due automotrice Aln668, le ultime littorine a gasolio ancora in servizio sulla rete siciliana, invece delle moderne elettromotrici. Scopo dell’escursione è quello di sensibilizzare gli studenti all’utilizzo del treno, inteso come mezzo locomozione utile per conoscere, rispettare e amare il territorio.

Ecco l’itinerario didattico-tipo:

ORE 9.00 – Partenza treno Akragas Express dalla stazione di Agrigento Centrale o Agrigento Bassa
ORE 9.35 – Arrivo alla stazione di Porto Empedocle Centrale e colazione
ORE 10 – Inizio escursione impianto con visita elettromotrice d’epoca ed oggettistica ferroviaria varia, dimostrazione funzionamento carrelli ferroviari a pedale e a motore e riproduzioni in scala di modelli ferroviari (foto 1 esempio di carrello a motore); ORE 11.00 – Partenza treno in direzione Valle dei Templi
ORE 11.08 – Arrivo fermata Tempio di Vulcano ed inizio escursione guidata Giardino della Kolymbethra
ORE 12.00 – Escursione rovine valle dei templi
ORE 12.40 – Ritorno in treno ad Agrigento
ORE 13.00 – Fine attività didattiche

Per informazioni contattare l’associazione al numero 3299570774 oppure via mail all’indirizzo info@ferroviekaos.it

Percorso Arte e Fede – MUDIA

Percorso Arte e Fede – MUDIA

Il Museo Diocesano dell’Arcidiocesi di Agrigento (MUDIA) istituito nel 1872 dal vescovo Turano, presenta oggi un nuovo allestimento all’interno del settecentesco Palazzo Arcivescovile.
La collezione esposta consente di seguire in otto sale espositive la storia della Diocesi agrigentina dalla rievangelizzazione cristiana, dopo la dominazione musulmana, avvenuta nel 1087 con la conquista normanna.

Agrigento’s Diocesan Museum (MUDIA) was established in 1872 by Bishop Turano, and today presents a new production in the XVIII century Bishop’s Palace.The collection allows to follow in eight exhibition halls the history of the Diocese of Agrigento by the re-evangelization of the Christian, after the Muslim domination, which took place in 1087 with the Norman Conquest.

OFFICIAL WEBSITE: www.museodiocesanoag.it

mudia orari header1

ORARI DI APERTURA – OPENING TIMES

Aprile-ottobre 10,00 – 19,00
Domenica ore 10,00-13,30/15,30-19,00
Chiuso lunedì – closed on Monday
Su prenotazione, possiamo provvedere a modificare l’orario di ingresso – If it required we can provide to change the time route for groups.

novembre – Marzo 10,00 – 13,30
Domenica ore 10,00-13,30
Chiuso lunedì – closed on monday

Museo Diocesano
Via Duomo 100
92100 Agrigento Ag
Tel: 3277549152
Fax: 0922 490024

Museo Mineralogico e Paleontologico della Zolfara – Caltanissetta

Museo Mineralogico e Paleontologico della Zolfara – Caltanissetta

Il museo mineralogico, paleontologico e della zolfara Sebastiano Mottura, anche noto come museo mineralogico di Caltanissetta, ospita al suo interno una ricca collezione di minerali e fossili, e un’esposizione permanente dedicata alla tecnologia mineraria per l’estrazione dello zolfo di Sicilia.

Il museo ha sede all’interno di una struttura recentemente inaugurata e adiacente alla scuola fondata dallo stesso Mottura, di cui il museo ha fatto parte per lungo tempo.

I locali museali sono di proprietà della Provincia Regionale di Caltanissetta che ha concesso, nel luglio 2012, in comodato gratuito gli stessi all’IISS Sebastiano Mottura, che provvede alla esposizione di tutti i minerali di proprietà dell’Istituto stesso, nonché alla gestione di tutte le attività museali con il personale scolastico in organico.

Lo spazio museale è distribuito in diversi ambienti.

Sebastiano Mottura’s mineral, paleontological and sulfur mine Museum, also known as the Mineral Museum of Caltanissetta, houses a rich collection of minerals and fossils, and a permanent exhibition dedicated to mining technology for extracting sulfur.

The Museum is located within a recently inaugurated construction, adjiacent to the school founded by Mottura that was long home to the Museum.

The local museums are the property of the Province of Caltanissetta. In July 2012, they were granted on free loan to Sebastiano Mottura, who arranges for the exhibition of all minerals owned by the Istitute, as well as the management of all museum activities with school staff in 0rganic.

The Museum space is distributed in various environments.

 

Esposizione delle tecnologie minerarie dello zolfo

Unico nel suo genere, lo spazio dedicato ad alcuni strumenti d’epoca utilizzati nella attività mineraria, come i castelletti di estrazione, i vagoncini utilizzati per il trasporto dei minerali, i forni Gill. Diversi pannelli murali con grafici e diagrammi testimoniano della storia e dei ciclo economico dello zolfo, oltre ad una ricca collezione di foto d’epoca; inoltre, è stata presente la campana della chiesetta della miniera Trabia Tallarita, oggi tornata al suo luogo di origine dopo un restauro.

Collezione di fossili

Le collezione di minerali e fossili presenti conta 2.500 minerali e 1.500 reperti fossili di varie epoche geologiche e tra questi anche una collezione di macrofossili, catalogati in ordine stratigrafico, dal periodo Siluriano alQuaternario.

Collezione di minerali

Il museo, mediante l’esposizione di minerali, in particolare campioni di zolfo, rocce, fossili ed attrezzature specifiche, da testimonianza dell’attività svolta in passato di sfruttamento delle varie miniere per l’estrazione dello zolfo presenti sul territorio nisseno. Al suo interno sono custodite collezioni di minerali e fossili, oltre a pezzi di particolare pregio mineralogico.

Rarità

I minerali in esposizione, in particolare campioni di zolfo sono di grande rarità e bellezza, oltre che in una grande varietà di forme, struttura, raggruppamento cristallino e trasparenza. Questi sono la testimonianza della passata attività di sfruttamento delle varie miniere per l’estrazione dello zolfo presenti sul territorio nisseno e non solo.

Telefono: 0934/591280
Giorni di apertura: Lunedi, Martedi, Mercoledi, Giovedi, Venerdi, Sabato

Conoscere arti e mestieri scomparsi, il maestro carradore

Conoscere arti e mestieri scomparsi, il maestro carradore

Conoscere arti e mestieri scomparsi, il maestro carradore

 

La collezione del maestro Raffaele La Scala, già riconosciuta dall’Assessorato ai BB. CC. della Regione Sicilia e iscritta al REI Registro Eredità Immateriali) con il timbro UNESCO, si può visionare con delle visite guidate all’interno della villa La Scala, a pochi passi dalla Valle dei Templi di Agrigento e in uno splendido scenario, ricco dei colori tipici del mediterraneo: il verde, l’azzurro del mare, il rosso del calore della gente e della terra siciliana; la collezione già in passato è stata onorata ed elogiata dalla presenza del maestro scrittore Andrea Camilleri e dell’ex Presidente della Repubblica Italiana Carlo Azeglio Ciampi. La cornice affettuosa e competente dei membri della famiglia La Scala, è la guida più adatta per visionare i carri, e ascoltare la storia delle arti e dei mestieri, e per rivivere l’ambiente socio- culturale del carradore, ruolo ormai scomparso.

 

contatti mob. 360398231

siti internet    www.raffaelelascala.net www.raffaelelascala.it

Fb https://www.facebook.com/pages/Raffaele-La-Scala-maestro-carradore-Agrigento/209886452368548?fref=ts

Fb https://www.facebook.com/groups/155851986628/?fref=ts

Fb https://www.facebook.com/marcello.lascala

Cook, eat, explore

Cook, eat, explore

corso tipo
L’associazione GoSicily: cook, eat, explore nasce con l’obiettivo di valorizzare e tramandare i sapori, i luoghi e le tradizioni della Sicilia di ogni tempo. Coniugando l’amore per la buona cucina e per l’arte, con la volontà di valorizzare un territorio ricco di risorse e cultura, ci proponiamo di offrire ai soci emozioni turistiche e culinarie uniche che ci consentono di collocarci nel crescente panorama del turismo enogastronomico in maniera originale e distinguibile.I tratti distintivi di GoSicily: cook, eat, explore  sono la profonda conoscenza delle tradizioni e del territorio in cui opera, e l’uso di alimenti stagionali, biologici e a chilometro zero, cucinandoli come facevano i nostri nonni.
Le lezioni di cucina, della durata di circa quattro ore, sono pensate per tutti i soci e si svolgono in un’atmosfera informale e rilassata più simile ad una grande riunione di famiglia che ad una vera e propria lezione di cucina.I soci partecipanti, sotto la guida di un esperto, verranno accolti da un welcome drink. In seguito, realizzeranno 3 piatti tipici della cucina siciliana che degustaranno seduti a tavola, assieme a del vino e frutta di stagione. Le lezioni si svlgono, in italiano, inglese o francese.
Per maggiori informazioni

www.go-sicily.it
info@go-sicily.it
3206158994