Sabato 21 luglio al Tempio di Giunone, alle 21, la drammaturga palermitana Lina Prosa riprende in mano il mito di Demetra e Kore per condensarlo in un dramma contemporaneo dedicato “alle donne che non sono mai ritornate dal buio”. In “KKore. Canto delle accorate per chi ha un cuore” Lina Prosa fa suo il mito e ci ritrova uno degli archetipi dell’umanità, ovvero il legame d’amore che per una donna può trasformarsi in violenza e seppellimento; e il matrimonio come un luogo in cui ci si può anche perdere e perire. La drammaturga, ha chiamato in scena Sara Donzelli e Giulia Quagliarella, inserendole in un coro popolare formato dagli abitanti della provincia di Enna.
KKore. Canto delle accorate per chi ha un cuore di Lina Prosa
Con Sara Donzelli, Giulia Quagliarella
Coro popolare degli abitanti della provincia di Enna
Musiche Banda Improvvisa, Eleni Karaindrou, Tomasella Calvisi
Regia di Giorgio Zorcù
Biglietto: 12/8 euro. Appuntamento presso la biglietteria 3° varco – Scuola rurale
[codepeople-post-map]
 

Condividi:

Lascia un commento