Mudia, esposta l’Epigrafe araba

Tra i reperti più interessanti del Mudia è l’epigrafe araba del 997 d.C. che narra di un approdo da parte di un musulmano a Linosa. Fu esposta in occasione di una mostra d’arte realizzata per l’innagurazione del Museo della Fiducia e del Dialogo per il Mediterraneo, insieme al primo Museo Archeologico dell’isola di Lampedusa.

Tra le opere, provenienti da diverse località del Mediterraneo, vi era anche l’Altarolo portatile del secolo XII-XIII di maestranze itineranti limosine, che oggi si può ammirare al Mudia di Agrigento insieme ad altri tesori.

A presiedere la cerimonia nell’isola delle Pelagie era stato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Condividi: