Agrigento Cooking Show: i finalisti

Sono tre i finalisti della seconda edizione del concorso “Agrigento Cooking Show”, progetto culturale ed enogastronomico unico nel suo genere, che mette insieme cibo e immagini in un concorso di sapori e arte cinematografica.

Una giuria di quindici esperti del settore della comunicazione, del cinema e dell’enogastronomia ha già selezionato i finalisti, tre per categoria: tra i ristoratori “Hostaria del Vicolo” di Sciacca, “Il Mangione” di Raffadali e “Granofino” di Agrigento. Rispettivamente i videomaker “accoppiati” sono “Arte Ventuno”, il duo Massimiliano Gallo e Andrea Barba e, infine, Salvo La Rocca.

I piatti in finale saranno due primi e un dolce: “la norma” rivisitata di Alen Mangione; i “cavatelli al sugo di maiale” di Mario Ciulla e “l’OvaMurina” della famiglia Bentivegna di Sciacca. Sono stati quattordici in tutto i concorrenti e cinque i Comuni partecipanti all’interno del contest: Agrigento, Sciacca, Racalmuto, Raffadali e Realmonte. In finale, dunque, a sfidarsi come Comuni saranno Raffadali, Sciacca e Agrigento.

Durante la finale ogni ristoratore avrà a disposizione 40 minuti per realizzare il piatto scelto sin dall’inizio del contest. Al termine una doppia giuria decreterà il miglior piatto e il miglior video realizzato.

Il premio assegnato sarà di mille euro per il miglior piatto e di 500 euro per il miglior video.

Novità della seconda edizione è la partnership con “All Food Sicily”, il primo quotidiano online dedicato ad enogastronomia e turismo in Sicilia, che assegnerà due ulteriori premi per il Miglior piatto e la Migliore Storia. Altro premio per il miglior piatto e miglior video sarà assegnato da VisitAgrigento.it, utile guida turistica e calendario eventi della provincia di Agrigento.

“La proposta di valorizzare al meglio le eccellenze gastronomiche del territorio, di dar loro la possibilità di una seria competizione con l’intento di aggiornarsi e migliorarsi, dimostra innanzitutto – afferma Fabrizio La Gaipa, amministratore della DMO Distretto Turistico – l’alto livello dell’offerta che tutta la Costa del Mito riesce ad esprimere. La valida iniziativa di Marco Gallo è anche veicolo di promozione fortissima attraverso immagini di qualità che continueranno a diffondersi attraverso i social media e che mostreranno anche il nostro territorio”.

“Di Cooking show ce ne sono una miriade – spiega Marco Gallo – la particolarità del nostro progetto culturale sta nel fatto che questo è l’unico concorso che vede coinvolti ristoratori e videomaker”. Il sorteggio per gli accoppiamenti si è svolto al Teatro Pirandello. Tutti i concorrenti si sono impegnati a realizzare un piatto tipico siciliano. Più di ventimila sono state le espressioni di apprezzamento da parte del pubblico attraverso i social network, più di centomila le visualizzazioni sulle pagine ufficiali di Agrigento Cooking Show su Instagram e Facebook. “Sento di rivolgere un sentito ringraziamento al Parco Archeologico della Valle dei Templi e in particolare al direttore Roberto Sciarratta – afferma Marco Gallo – per aver creduto nel progetto e aver messo a disposizione questa struttura che tornerà finalmente a vivere dopo due anni di inattività congressuale o di eventi”.

La finale sarà presentata da Silvio Schembri e uno dei membri della giuria e ospite della serata sarà Giusina Battaglia, giornalista palermitana di successo grazie al programma “Giusina in cucina” su Food Network. Lo show si svolgerà all’interno dell’ampia sala Concordia con ingresso gratuito fino a esaurimento posti.

Condividi: