Casa Natale di Luigi Pirandello - interno

Istituita nel 1987, la Casa Museo forma un unico Istituto con la Biblioteca Pirandello. Costruzione rurale di fine ‘700, si trova a Caos, una contrada di campagna, su un altopiano a strapiombo sul mare.


Sono presenti una vasta collezione di fotografie, recensioni e onorificenze, prime edizioni di libri con dediche autografe, quadri d’autore, locandine delle opere più famose.


La casa ospita anche mostre temporanee dedicate al Maestro.


I Ricci Gramitto, avi materni dello scrittore, ne vennero in possesso nel 1817.


Nel 1867 la famiglia Pirandello vi si rifugiò per sfuggire all’epidemia di colera che flagellava la Sicilia.


Danneggiata nel 1944 dallo scoppio del vicino deposito di munizioni delle truppe americane, nel 1949 fu dichiarata monumento nazionale e acquistata dalla Regione Sicilia che diede inizio ai lavori di restauro.


Nei pressi della casa c’era il famoso pino pluricentenario, sotto il quale Pirandello amava soffermarsi e dove fu sepolto.

Recapiti e informazioni

Dove Siamo:

  • SS115, Villaseta Contrada Kaos, 92100, Agrigento

Come arrivare:

  • In auto: parcheggio nel piazzale davanti alla casa

Informazioni

Aperture tutto l’anno:

  • da martedì a sabato 9.00-19.00
  • lunedì e domenica chiuso, tranne la prima domenica del mese

Tariffe:

  • 4 € normale
  • 2 € ridotto
  • gratis scolaresche e prima domenica del mese

Relazione accessibilità:

La Casa natale di Luigi Pirandello è una costruzione rurale di fine Settecento che si sviluppa su due piani collegati da scale.

Al primo piano sono presenti sale che ospitano oggetti personali, fotografie, onorificenze, recensioni, lettere del grande scrittore agrigentino e il vaso greco utilizzato per traslare le sue ceneri dal cimitero del Verano ad Agrigento.

Percorrendo un vialetto in sampietrini e betonelle, si raggiunge la tomba di Luigi Pirandello.

A disposizione informazioni in Braille.

Gli animali non sono ammessi

Condividi:

Lascia un commento