La Chiesa di San Pietro venne edificata tra il 1773 e il 1795, al posto di un edificio di culto più antico, sempre dedicato a San Pietro e sorto molto probabilmente nel 1416.


Pregevoli sono gli affreschi presenti al suo interno, opera del pittore palermitano Crestadoro raffiguranti 12 scene della vita evangelica dell’Apostolo Pietro.


La chiesa è nota anche per aver ispirato allo scrittore agrigentino Luigi Pirandello, che trascorse la sua infanzia nel quartiere della chiesa, la novella intitolata La Madonnina, ambientata proprio nel luogo di culto.


Dopo alcuni anni di chiusura per lavori di restauro degli interni e dei locali annessi, la chiesa è stata interessata dal progetto Spazio Temenos: primo progetto culturale in Sicilia di gestione innovativa di uno spazio sacro non più adibito al culto.

Il progetto Spazio Temenos si propone di valorizzare la storia della chiesa attraverso la fruizione stabile giornaliera, con una visita guidata multilingue che evidenzia l’antico legame tra l’area sacra della Valle dei Templi e le chiese del centro storico, il cui baricentro è proprio la Chiesa di San Pietro.


Assieme alla Chiesa è stata aperta l’antica casa canonica annessa, dando la possibilità di fruire di due spazi suggestivi: una caffetteria letteraria e un punto di ristorazione tipica del territorio che si propone di valorizzare l’enogastronomia attraverso le sue eccellenze e specificità.

Recapiti e informazioni

Dove Siamo:

  • via Pirandello, 1  Agrigento

Contatti:

Per saperne di più:

Condividi:

Lascia un commento