Costruita all’inizio del XVI secolo in ringraziamento al santo per la liberazione dalla peste, fu abbattuta nel 1664 per il pessimo stato in cui versava e subito ricostruita.


Nel 1829 subì il furto di tutti gli argenti e il ritrovamento della pisside con le sacre particole fu celebrato con il suono delle campane di tutta la città e con grandi feste.


Nel 1878 l’arch. Barbera, ingegnere comunale e architetto, una firma ricorrente della città, progettò un restauro che sostituì gli stucchi barocchi con altri in stile classico e aggiunse altari affiancati da lesene di ordine ionico e una pavimentazione in cemento.


La facciata in stile eclettico, progetto dell’arch. Saetta, risale alla fine dell’800.


Tutte le sculture del prospetto sono opera del Biangardi, un artista vissuto nell’800 che realizzava sculture lignee nella tradizione dei modellatori napoletani di statuine dei presepi del ‘700.


L’interno è ad aula unica, con volta a botte lunettata e pareti decorate da stucchi neoclassici e lesene di ordine ionico.


La statua del Santo sull’altare è attribuita a Stefano Li Volsi, scultore figlio di Giovanbattista, il continuatore della originaria bottega di Nicosia della famiglia Li Volsi, mentre il quadro della Madonna degli Agonizzanti è opera di Tommaso Pollaci, un pittore nato nel 1748 e morto nel 1830, che caratterizzò con la sua arte l’attività pittorica della città, di cui divenne il decoratore nell’età neoclassica.

Recapiti e informazioni

Dove Siamo:

  • Piazza Garibaldi, 93100, Caltanissetta

Come arrivare:

  • In auto: per chi si sposta in auto, il parcheggio più vicino è quello ACI di via Medaglie d’oro.
  • Con i mezzi pubblici: la fermata dell’autobus più vicina è quella di Corso Vittorio Emanuele di tutte.
  • Le linee, azienda SCAT capolinea piazza Roma.

Contatti:

Informazioni:

  • Aperture tutto l’anno da lunedì a domenica 8.00-13.00/16.00-20.00

Tariffe:

  • gratis

Altri Contatti:

Infopoint:

Telefono: +39 0934.74345

E-mail: [email protected]

Condividi:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.