Comunemente chiamato castello, fu costruito intorno al XIV secolo dalla famiglia Colonna, una storica casata patrizia romana tra le più antiche e importanti, risalente al X secolo, di cui due rami fecero passaggio in Sicilia intorno alla metà del ‘200.


È situato ai piedi della Rocca del Duca e probabilmente su un più antico fortilizio trecentesco appartenente alla famiglia Chiaramonte, un’antica famiglia di origine francese, arrivata in Sicilia al seguito dei Normanni tra l’XI e il XII secolo e molto potente nel XIV secolo; nel 1894 fu ampliato, ristrutturato e merlato dall’architetto Francesco Palazzolo, esponente dell’eclettismo e del neogotico attivo a Palermo, uno dei massimi e più eleganti esponenti siciliani della resistenza al modernismo, che riuscì ad accedere a una nuova architettura di gusto neo‐medievale pur mantenendo la coesistenza fra classico e anticlassico.


È situato all’interno di un parco ancora in buono stato; al pian terreno ci sono le scuderie, la casa del custode e dell’amministratore e un enorme magazzino usato come ‘monte frumentario’, dove si conserva la portantina dei Duchi.


Al secondo piano si trovano il Salone della Torre, la Sala da pranzo e le camere da letto, e in ogni ambiente si possono ammirare mobili in stile, quadri, arazzi e armi del ‘700 e dell’800.


Nel cortile si affaccia la cappella, risalente al 1880, costruita in tufo arenario, in puro stile trecentesco chiaramontano.


Nella sua cripta riposano le spoglie dei duchi della Famiglia Colonna.


Oggi il Castello è di proprietà privata ed in fase di restauro per la riapertura alla fruizione pubblica.

Recapiti ed Informazioni

Contatti:

Aperture:

  • Proprietà privata, visitabile su richiesta.
Condividi:

Lascia un commento