“Sicilia per la pace”

Gli artisti siciliani si uniscono per dare una mano all’Ucraina: tutti insieme sul palco del teatro Pirandello, il 19 marzo, per un concerto di solidarietà che servirà a raccogliere fondi per i profughi della guerra. Una potente testimonianza di vicinanza: la musica come ponte di pace, un evento concreto per aiutare la popolazione dell’Ucraina che soffre gli orrori del conflitto.

Il Comune di Agrigento e la Fondazione Teatro Pirandello hanno coinvolto numerosi artisti siciliani per una serata all’insegna della musica che diventa linguaggio universale di unione. Lo spettacolo s’intitola “Sicilia per la pace” ed è un’iniziativa lanciata da Lello Analfino e condivisa anche dall’Assessorato regionale al turismo. Il sipario del teatro Pirandello si aprirà alle 20:30 per un concerto in cui si esibiranno lo stesso Lello Analfino, Mario Venuti, Daria Biancardi, Marco Savatteri con la Casa del Musical, Osvaldo Lo Iacono, I Dioscuri, Polaroid ed una rappresentativa di gruppi folk agrigentini. Sul palco anche il giornalista di La7 Silvio Schembri e la “Iena” Ismaele La Vardera.

Il costo del biglietto è di 20 euro ed è possibile acquistarlo anche online sul sito www.fondazioneteatropirandello.it, una novità assoluta, questa, per il teatro: la modalità di acquisto online (che consentirà anche la scelta dei posti) è stata infatti attivata dalla nuova amministrazione. Il ricavato sarà interamente destinato ai profughi ucraini.

Ulteriori informazioni al botteghino (0922 590220).

Condividi: