Chiesa-Madre-Aragona-interno

Costruita nel 1606 per volere del Conte Baldassare Naselli che, per devozione ai magi, la dedicò alla “Nostra Signora dei Tre Re”, è una chiesa modesta a una sola navata.


La campana fu donata dal Principe Baldassare IV; contiene un quadro, Maria che tiene il Bambino Gesù con San Giuseppe e i Re Magi, datato al 1607 e attribuito allo Zoppo di Gangi ma, per le caratteristiche di contrasto luci/ombre, sembra più riferibile a Petro D’Asaro (1579-1647).


Vi sono stucchi attribuibili al Serpotta, affreschi del soffitto di Cresta Doro del 1793, una statua della Madonna delle Grazie attribuita al Gagini e una seicentesca statua della Madonna.


Interessante, nel primo altare a destra, un presepe settecentesco in cartapesta.

Chiesa-Madre-Aragona


Nel 1900 l’arciprete Castellano aggiunse la parte superiore in tufo all’antico campanile; nel 1992 i lavori di pavimentazione fecero emergere una grande quantità di ossa umane.


Le sono annessi un oratorio e una canonica.

Recapiti e informazioni

Dove Siamo:

  • Piazza Madre, 92012, Aragona

Come arrivare:

  • In treno: la stazione di Aragona?Caldare distanza dal centro km 2 circa
  • In pullman: da Agrigento la fermata del bus più vicina è quella di Via Roma della società Fratelli Lattuca

Contatti:

Aperture:

  • Tutto l’anno
    • da lunedì a sabato 9.00-12.00/15.30-19.30
    • domenica e festivi 9.00-12.00/16.00-19.30

Tariffe:

  • gratis

Altri Contatti:

  • Pro Loco Aragona: Piazza Umberto I° n.33

Relazione accessibilità:

La Chiesa fu edificata nel 1606 su interesse del Conte Baldassarre III Naselli che la dedicò a Nostra Signora dei Tre Re Magi.

Gli animali non sono ammessi.

Condividi:

Lascia un commento