Palazzo del Principe Naselli

Costruito agli inizi del XVIII secolo, il palazzo del Principe Naselli, con la sua mole imponente e il prospetto in stile neoclassico, alleggerito da quattro logge agli angoli, domina tutto il tessuto urbano che a vari dislivelli occupa i pendii orientali del Monte Belvedere.


La pinacoteca che custodiva due dipinti di Guido Reni e i magnifici affreschi andarono perduti per incuria durante il restauro del 1875; oggi ne rimangono alcuni del Borremans nella parte gestita dalle Suore di Carità, non aperta al pubblico.


È sede dell’Orfanotrofio Femminile, gestito dalle Suore della Carità di San Vincenzo de Paoli, del Municipio e della Biblioteca comunale.

Recapiti e informazioni

Dove Siamo:

  • Piazza Umberto I, 92012, Aragona

Come arrivare:

  • In treno: la stazione di Aragona Caldare dista dal centro km 2 circa
  • In pullman: da Agrigento la fermata del pullman più vicina è quella di Via Roma della società Fratelli Lattuca

Aperture:

  • Tutto l’anno, su richiesta

Altri Contatti:

  • Pro Loco Aragona: Piazza Umberto I° n.33

Cellulare: 3312142183

Relazione accessibilità:

L’edificio del 1700 è in parte adibito a biblioteca comunale ed in parte ad orfanotrofio.

La struttura è costituita da 365 stanze e si sviluppa su due piani collegati da ascensore (61x99x89) con pulsantiera interna in rilievo e segnale visivo di arrivo al piano.

Al piano terra si trovano l’infopoint, la corte interna, e la cappella.

La Cappella è costituita da una navata, con panche da preghiera, l’altare, la sagrestia, e la cappelletta del cuore di Gesù.

Al primo piano si trovano le sale espositive contenenti mobili e suppellettili appartenuti alla famiglia Naselli, la sala convegni (150 posti a platea) e una loggia.

Gli animali non sono ammessi.

Condividi:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.