Falconara è ricordata da Idrisi come Marsà as Saluq, porto di scirocco. Vi sorge una grande torre quadrangolare che i signori dell’epoca adibivano all’allevamento dei falconi, da cui deriva il nome del Castello e di cui non si conosce con certezza la data di costruzione. Secondo alcune fonti, nel 1392, Ugone di Santapau la ricevette come ricompensa dal re Martino d’Aragona. In seguito, passò nelle mani dei Branciforte e, infine, nella metà del 1800 fu acquistato dai Chiaramonte-Bordonaro.

Intorno alla torre si è sviluppato l’attuale Castello che sorge su un promontorio roccioso a picco sul mare.

Nel secolo XIX l’edificio fu trasformato in residenza padronale e arricchito con scaloni, colonnati, fregi, capitelli, lesene, intonaci e circondato da giardini ornamentali, adorni di fontane e sedili di marmo. L’ultimo ampliamento, ai primi del 1900, è dovuto
ad Ernesto Basile.

Mantenne la sua funzione di vigilanza contro i pirati fino a tutto il XVIII secolo: in quel periodo è probabile che la vecchia struttura della torre sia stata ampliata, rafforzata con muraglie merlate, feritoie, fossati, per conferirle l’aspetto di fortino inaccessibile, sia da terra, sia dal mare.

Recapiti e informazioni;

  • Dove Siamo : SS 115 km 245, 93011, Butera
  • Come arrivare : Consulta la sezione Mobilità per saperne di più

Contatti :

  • Telefono: +39 091.329082 ;
  • Aperture: Visitabile solo su richiesta essendo proprietà privata adibita a B&B

Altri Contatti :

  • Pro Loco di Butera cell. +39 329.8346897
  • www.castellodifalconara.com

Relazione accessibilità:
Il Castello di Falconara è l’unico castello della provincia di Caltanissetta ad affacciarsisul mare e le visite sono possibili solo il mercoledì previo appuntamento.


La struttura si sviluppa in più edifici: il palazzo, la sala ricevimento, la sala ornitologica e la cappella.


Il parcheggio, riservato ai clienti, dista 5 metri dall’entrata principale, caratterizzata da porta a battente e gradino di 22 cm superabile aprendo il portone.


Il palazzo, raggiungibile superando un breve tratto in lieve pendenza ed un gradino di 14 cm, si sviluppa su tre piani collegati da scale; nei primi due piani si trovano gli appartamenti privati, mentre all’ultimo piano un b&b con sette camere.


La sala ricevimento, ubicata al primo piano, è raggiungibile superando un gradino di 10 cm, successiva rampa con pendenza del 4%, e ascensore (80x98x138) con pulsantiera interna in rilievo e braille e segnale di arrivo al piano acustico e visivo. La sala è ampia e viene utilizzata anche per convegni.


La sala ornitologica, al piano terra, è raggiungibile superando una rampa del 4% e due gradini di 17 cm; è composta da due zone collegate da tre gradini di 17 cm.


La Cappella, raggiungibile percorrendo un viale lungo 200 mt con pendenza media del 4% ed un gradino di 16 cm, è costituita da una navata unica e dall’altare (raggiungibile con gradino di 15 cm).


All’esterno del Castello sono presenti una piscina, due aree ricevimento esterne e un accesso diretto alla spiaggia, raggiungibili con scala o percorrendo un vialetto esterno senza ostacoli.
Gli animali non sono ammessi.

Condividi:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.