chiesa madre madonna dell'assunta

Duomo della città, questa chiesa, edificata tra il 1892 e il 1898 sulle macerie di una precedente in stile gotico, è la più imponente di Favara, con una cupola che arriva a 56 metri d’altezza.


Si rifà a modelli di architettura lombarda dei secoli XIV e XV, e sulla facciata in pietra bianca di Siracusa presenta dei mosaici introdotti alla fine degli anni cinquanta da artisti fiorentini.


In tre navate, custodisce, in quella di sinistra, un grande e pregevole Crocifisso dei ‘600: qui, tra il XVIII e il XIX secolo c’era un oratorio, distrutto prima della costruzione della nuova chiesa.


Alla destra dell’altare maggiore, del 1892, con statua della Vergine Assunta, ce n’è un altro ligneo, in stile neoclassico, di Michele Lentini, un maestro scultore nato nel 1892 e morto nel 1912, con la statua di S. Antonio da Padova, patrono di Favara, la cui base in marmo è dono del barone Antonio Mendola.


Pregevoli sono l’organo e il pulpito ligneo, risalente al 1901. Una lapide ricorda i costruttori della chiesa, i fratelli Giudice.

Recapiti ed Informazioni:

Dove Siamo:

  • piazza dei Vespri, 92026, Favara

Come arrivare:

Aperture:

  • Tutto l’anno
    • da lunedì a sabato 9.00‐12.00/15.30‐19.30
    • domenica e festivi 9.00‐12.00/16.00‐19.30

Tariffe:

  • gratis

Altri Contatti:

Relazione accessibilità:

La Chiesa, intitolata alla Madonna Assunta, è stata inaugurata nel 1897 e si sviluppa tutta su un piano.

Il parcheggio pubblico dista 20 metri dall’entrata principale, caratterizzata da un gradino di 7 cm e raggiungibile con scala o rampa lunga circa 6 metri in alluminio con pendenza del 18% e corrimano a sinistra.

Da segnalare n. 2 posti auto riservati alle persone munite di CUDE (Contrassegno Unico Disabili Europeo).

L’interno è costituito da tre navate, arredate con panche da preghiera, dall’altare di Sant’Antonio da Padova, raggiungibile dalla navata destra con un gradino di 14 cm, dalla cappella del Crocifisso, raggiungibile dalla navata sinistra con un gradino di 17 cm, e dall’altare con abside, raggiungibili superando due gradini di 19 cm.

Gli animali non sono ammessi.

Condividi:

Lascia un commento