Costruito nel 1270 dai Chiaramonte, un’antica famiglia di origine francese, arrivata al seguito dei Normanni tra l’XI e il XII secolo e molto potente nel XIV secolo, fu la residenza di caccia di Federico II di Svevia; di pianta quadrata, ha un accesso sul lato sud, con un recinto fortificato, attraverso un portale ogivale oggi chiuso che dà su una corte.


Qui si conserva parte di uno stemma con il tema araldico di Federico II, mai rinvenuto in alcuna famiglia siciliana, e un altro portale dà accesso a una scala per il ballatoio dove si apre un giardino.


Al piano terra vi erano le cucine, con volte a botte.


Nel 1840 circa la cisterna al centro del recinto fu ricoperta dal selciato e furono abbattuti una torre merlata e un grande portale gotico per la costruzione del palazzo di Giuseppe Cafisi.


Nel ‘700 le cucine furono destinate a carcere, e le pareti conservano ancora i graffiti dei prigionieri.


Oggi è usato come sala di rappresentanza del Comune e ospita manifestazioni ed eventi culturali.

Recapiti ed Informazioni

Dove Siamo:

  • piazza Cavour, 92026, Favara

Come arrivare:

Contatti:

Aperture:

  • Tutto l’anno
    • da lunedì a sabato 9.00‐13.00/15.30‐19.30

Tariffe:

  • 2 €
  • gratis per le categorie protette

Altri Contatti:

Condividi:

Lascia un commento